Sala  Del Capitolo

La Sala del Capitolo, in stile manuelino, costruita da Diogo Boitaca (1507-1513) era il luogo in cui i frati si riunivano in assemblea per prendere le decisioni più importanti della vita conventuale. Anche le piastrelle che decorano la sala risalgono al XVI secolo. In testa alla Sala Capitolare si trova la bella cappella di São Teotónio, di architettura manierista di Tomé Velho (datata intorno al 1588), sormontata da un grande arco e costruita per ospitare la Tomba di São Teotónio. In questo spazio si trovano le immagini di San Teotónio e dei 4 evangelisti (San Matteo, San Marco, San Giovanni e San Luca).

DSC01643-3.jpg

La cappella funziona, in realtà, come una sorta di cappella maggiore della Sala Capitolare, "sacralizzando" i due spazi separati, comunque uniti dal grande arco trionfale, costruito nel XVII secolo. In questa cappella ci sono ancora due tombe, quella di D. Telo (uno dei fondatori del monastero, morto nel 1136 e trasferito in questo luogo nel 1630) e quella di D. João Teotónio (secondo priore del monastero, morto nel 1181, nipote di S. Teotónio, anch'egli trasferito in questa cappella nel 1630).

È ancora possibile vedere le panche con i rispettivi schienali, dove i frati si sedevano per discutere e prendere decisioni importanti. I dipinti che troviamo qui e che adornano la sala sono opera dei frati agostiniani. 

DSC01647.jpg
DSC01637.jpg

In questa sala, come in altre parti del monastero, c'è anche un accordo formale tra il tetto e la pavimentazione, comunicando una sorta di armonia cosmica tra cielo e terra.